Development/Architecture/KDE4/Solid (it)

Jump to: navigation, search


Perfetta interazione con l'hardware

Con Solid, gli sviluppatori di KDE sono in grado di scrivere facilmente applicazioni con caratteristiche di interazione con l'hardware. Le astrazioni necessarie a sostenere lo sviluppo di applicazioni cross-platform sono fornite dalla chiara ed esaustiva API di Solid.

Il suo obbiettivo non è il controllo dei dispositivi (Solid non ti consente di sincronizzare il tuo cellulare con la tua Rubrica locale): Solid *guarda* i dispositivi e ti consente di accedere alle informazioni che ha su di loro. In questo modo, si può facilmente guardare le funzioni della CPU, o il driver che si occupa di gesitre la tua macchina fotografica, o il mount point della tua penna usb. In sintesi: ti dà la possibilità di "guardare ma non toccare" le tue periferiche.

Ora ti chiederai (almeno,io me lo sono chiesto): "Cosa me ne faccio di questa libreria? Io voglio controllare l'hardware a disposizione, non vederlo soltanto!"

Beh, Solid ti aiuta notevolmente: per ogni dispositivo, ti dà le informazioni necessarie per accederci facilmente usando altre librerie o stacks. In questo modo, se vuoi gestire la tua fotocamera, puoi usare Solid per riconoscerla ( puoi utilizzare Solid::Notifier il quale ti consente di sapere quando la fotocamera è stata collegata), e quindi è possibile interrogare Solid in modo tale che vi fornisca tutte le informazioni di cui avete bisogno per gestirla, per esempio con GPhoto o con qualsiasi altra libreria necessitiate. Lo stesso vale per qualsiasi altro dispositivo collegato: schede DVB (una volta riconosciute, Solid vi fornisce il nome del dispositivo associato), schede audio (si può usare ALSA, OSS o quello che volete: Solid conosce i data per accedervi), lettori multimediali portatili, schede di rete, ecc. Inoltre, ti consente di verificare se sei connesso ad una rete o no, ed è possibile utilizzare Solid per dire al sistema di connettersi(cioè, si può chiedere a Solid: "Dammi l'accesso alla rete, non voglio aver cura dei dettagli").

Comunque, ci sono altre cose da dire riguardo le periferiche di rete e il Bluetooth. Per questi due tipi di dispositivi, Solid prevede il "Controllo" dei namespace: cioè, vi permette di controllarle direttamente, senza l'uso di librerie esterne. Questo significa che con Solid, è possibile anche gestire la propria rete wireless o via cavo, associarli ad un essid, e scegliere la configurazione IP desiderata. E' possibile anche accedere al cellulare tramite Bluetooth, e cos' via.

La "listing" part di Solid risiede nella libreria kdelibs, mentre il "Controllo" dei namespace è in kdebase.


This page was last modified on 15 July 2012, at 19:26. This page has been accessed 2,333 times. Content is available under Creative Commons License SA 3.0 as well as the GNU Free Documentation License 1.2.
KDE® and the K Desktop Environment® logo are registered trademarks of KDE e.V.Legal